Nuovo nato per lo Studio Tomahawk.

Dopo averci gettati a lottare nelle arene dei gladiatori con Jugula, dopo aver razziato il nord coi vichinghi di Saga e assistito alle guerre franco indiane in nord america in Mousquets & Tomahawks, Studio Tomahawk ci lancia ora alla scoperta del Congo.

Congo è un gioco di miniature che ci porta a seguire le orme dei grandi esploratori all’Africa nera fino al bacino del fiume Congo da cui il gioco prende il nome.

congo-photo-passerrelle

 

 

Molto prima della colonizzazione massiccia da parte degli europei, solo i più intrepidi avventurieri osavano inoltrarsi nel subcontinente Africano. Erano esploratori, scienziati, mercanti o contrabbandieri spinti dai propri interessi, spesso tutt’altro che morali.

Attraverso i loro viaggi, entravano in contatto con tribù indigene che non avevano mai visto un uomo bianco e incrociavano il loro cammino con quello di grandi potenze Africane come gli Azande.

In Congo i giocatori non si limiteranno a giocare degli scenari ma vivranno delle vere e proprie avventure. All’interno del gioco infatti ogni “episodio” è stato realizzato come se fosse un giornale dell’epoca, il “Bollettino della Società Geografica”, per immergersi maggiormente nello spirito del tempo.

congo-bulletins

Ogni avventura presenta situazioni uniche e i giocatori potranno formare la propria “Colonna”, così sono chiamate le fazioni di gioco, scegliendo tra la “Spedizione dell’uomo bianco”, il “Sultanato di Zanzibar”, una “Tribù della foresta” o un “Regno Africano”. Ogni cultura avrà le proprie truppe, caratteristiche e regole speciali e sarà composta da circa 20/30 miniature.

congo-livre-ouvert

Ancora una volta complimenti allo Studio Tomahawk per aver creato un regolamento sicuramente innovativo, come lo sono stati i precedenti, in un’ambientazione affascinante e fuori dal comune.

Non vediamo l’ora di mettere le mani sul manuale e partire alla scoperta del fiume Congo.